“Voglio fare la calciatrice”, un libro di Storie e di Valori.

Un libro e delle Storie.
Ci piace raccontarvi una storia di Storie. Si tratta del libro scritto dalle allenatrici delle pulcine (under 9 e under 10) e delle esordienti (under 11) del settore giovanile dell’A.C. Milan, Gaia Missaglia e Francesca Gargiulo. Il libro si intitola «Voglio fare la calciatrice», pubblicato in giugno 2022 dalla Casa Editrice Il Battello a Vapore.
Le autrici-allenatrici ci raccontano le avventure di Letizia, una bambina di 10 anni con una grande passione per il calcio, che vive la sua quotidianità fatta di scuola, amicizie e legami familiari e coltiva nel cuore il sogno di diventare una calciatrice. Letizia gioca in una squadra femminile e il calcio rappresenta per lei un’occasione per imparare importanti valori di vita e valori dello sport, come il sacrificio, la pazienza, la dedizione, l’amicizia, la solidarietà.
Questo libro è rivolto alle ragazze e ai ragazzi (non solo a quelli che amano il calcio) e parla loro di sogni e di passioni.
E proprio i bambini, come purtroppo sappiamo, sono sempre più spesso colpiti dai disturbi alimentari… anche in età pediatrica. Abbiamo letto, sentito, visto come l’età di insorgenza di queste gravi patologie si stia progressivamente abbassando. Intuiamo, osservando questi dati, quanto sia importante e necessario che anche durante le elementari e le medie bambini e ragazzini possano trovare luoghi di ascolto e scambio dove potersi confrontare e dove poter portare eventuali disagi e difficoltà.
Nel libro, tra un capitolo e l’altro, si trovano le storie di “Chi ce l’ha fatta”, atleti e atlete professionisti che si raccontano ai piccoli lettori.
Grazie alle autrici-allenatrici Gaia e Francesca che hanno inserito la testimonianza di Eleonora Goldoni sul suo disturbo alimentare nel libro, offrendo un importante spunto di riflessione.
Questa coraggiosa atleta racconta a piccoli lettori e lettrici la sua battaglia, fatta di paure e difficoltà, ma soprattutto spiega loro come è riuscita a trasformare questa battaglia in un’opportunità, e sottolinea quanto è importante chiedere aiuto perché “da soli non si vince questa partita”.
Eleonora Goldoni – capitana del Napoli calcio femminile – durante la giornata del fiocchetto Lilla dello scorso marzo ha raccontato del proprio disturbo alimentare.
Grazie Cate (del nostro cuore) e grazie Chiara.
2022-06-19T16:19:54+00:00

Lascia un commento