…ma la fame di cibo, sarà fame d’amore? cosa ne pensate?

Dal blog di Concita de Gregorio (pubblicato nel dicembre del 2017).

Ecco l’esperienza di Laura, la comunicazione sofferta della esperienza di questa donna, nella lettera alla famosa giornalista. La conclusione ci pare toccante: «Chi soffre di bulimia chiede amore, quella fame che ti fa impazzire non è altro che fame d’amore. Le cause sono molteplici, ma spesso ha radici profonde: mancanze di affetto e di sostegno o l’aver subito un affetto non proprio desiderato. Anche questo molto cool. La voglia di avere un megafono e dare voce al mio delirio malato è un atto d’amore verso le altre donne, verso le ragazze, verso soprattutto le mie allieve, che amo e vorrei proteggere come figlie. Cara Concita, ti scrivo questa mail per dirti e dire alle altre donne, amiche, sorelle, di perdonarsi e amarsi senza misura, di parlare, di chiedere aiuto e pretendere aiuto: dallo Stato, dal sistema sanitario, sbattere i pugni e lottare senza vergogna per ottenere assistenza gratuita e finanziare la formazione di gruppi di mutuo aiuto in tutta Italia. Perché un tumore ti uccide, e i disturbi alimentari saranno molto cool ma ti uccidono allo stesso modo».

…ma la fame di cibo è “fame d’amore”?

http://invececoncita.blogautore.repubblica.it/articoli/2017/12/05/la-fame-di-cibo-e-fame-di-amore/

2018-12-08T14:28:31+00:00

Lascia un commento